Articoli,  Editoriali

S’Ultimu CoVidummentu

E ammendadinn ‘ene
Como c’affannu jughes in appretu
Chi pro sa vida l’has’ agabare a Prezetu

Tenore di Bitti “Ave Maria” in Sardo

Ricorda che molte soluzioni di emergenza temporanee diverranno definitive per la vita futura.

Just bear into your mind that many short-term emergency measures will become a fixture of life.

Oggi dopo un lungo periodo di infortunio potrò finalmente riprendere il mio lavoro.
Prima di uscire di casa desidero ringraziare tutti coloro che lo hanno reso possibile.

I colleghi medici e amici all’Ospedale di Livorno che mi hanno curato e assistito amorevolmente: Miguel Angel di Sarli del P.S, valga per tutti i suoi, Paolo Roncucci e la sua Equipe “Alata” della Rianimazione, Maurizio Viti, che rudemente come nel suo, mi ha salvato la vita. Il “gigante buono” Marco Biondi, nella vita chirurgo della mano.
E poi i fisioterapisti Alessandra Neri e Dario Campana che mi hanno letteralmente rimesso in piedi.
Infine i Miei Figli, Dafne e Remigio Fausto ma, sopra tutti,

Mia Moglie Renata per avermi sempre amato incondizionatamente ed essermi stata in ogni istante vicina in tutti questi momenti di difficoltà.

Dedico a tutti voi questa mia giornata.
Grazie

0 commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *